Gio. Ott 21st, 2021

Seguici su

Nuragici, Fenici e Filistei

“Un altro popolo di esperti metallurghi, specializzati nella ricerca e nella lavorazione del ferro, è presente tra i naviganti che approdano in Sardegna tra il XII e l’XI secolo: sono i Filistei (Peleset), antichi popoli del mare, abitanti in quella porzione della fascia costiera vicino-orientale che da questa gente prende appunto il nome di Palestina”.

Sotto il cielo di Kabul

Liberevento. Il 21 settembre a Iglesias (SU) evento speciale per riflettere sulla situazione in Afghanistan. Saranno ospiti i giornalisti Federico Rampini, Toni Capuozzo, Fausto Biloslavo.Interverranno anche il generale di brigata Francesco Ippoliti, la presidente della CRI- Cagliari, Fernanda Loche, la vicepresidente della Regione Sardegna, Alessandra Zedda

C’era una volta

Scartare la porzione fantastica e per certi versi onirica ed attraente delle vicende storiche è insensato poiché il mito e la realtà storica sono complementari, e l’una cosa non deve escludere l’altra

I Nuraghi e la Scuola

Quante volte abbiamo auspicato che nei libri delle classi dell’obbligo si parlasse, con la dovuta oculatezza, dell’antica storia della Sardegna. Per intenderci, quella storia (chiamatela pure protostoria o preistoria)che precedeva, e di molto, l’arrivo dei fenici, dei cartaginesi e quindi dei romani.

Antonello Rivano, un “Tabarchino puro”, cultore della Tabarchinità

Con il primo posto, pari merito, al Premio Internazionale di poesia e narrativa Carlo Bo-Giovanni Descalzo di Sestri Levante, e quelli conseguiti al concocorso, nell’ ambito del festvival culturale Liberevento, dedicato a Bruno Rombi, di Calasetta, per Antonello Rivano il 2021 si confetma anno pieno
di soddisfazioni in campo letterario, in particolare per la parte che riguarda la tabarchinità

L’Isola che non c’è -6- (per concludere)

L’ultimo capitolo di una serie dedicata a una ipotesi affascinante sulla storia antica della Sardegna : è probabile che l’Isola sacra posta nel mare del tramonto fosse effettivamente esistita e che fossero stati antichi naviganti, venuti da una leggendaria isola situata nel mare d’Occidente, a dare origine alle proto dinastie faraoniche. Quest’Isola avrebbe potuto essere la Sardegna

Carloforte (SU). Creuza de Mà-Musica per cinema, edizione numero quindici

A Carloforte (Sud Sardegna) dal 25 al 29 agosto la prima parte del festival di musica per cinema diretto da Gianfranco Cabiddu. Tra gli ospiti di spicco la produttrice Francesca Cima, i registi Ivan Cotroneo, Laura Luchetti e Costanza Quatriglio, i compositori Pivio e Aldo De Scalzi, Pasquale Catalano, Max Viale il compositore e produttore Francesco Cerasi, la cantautrice

Nada e gli interpreti della “Compagnia del Cigno”.
E il 18 e 19 settembre appuntamento a Cagliari per la seconda tranche del festival.

Calasetta. Con la serata di premiazione del concorso letterario “A vuxe de Caddesedda” in memoria di Bruno Rombi, iniziano gli appuntamenti per festeggiare i 10 anni di Liberevento

Dal 4 al 9 agosto, sotto la torre sabauda, In arrivo: Roberta Bruzzone, Stefano Redaelli, Francesco Abate, Luca Telese, Jacopo Veneziani, Si parte il 4 agosto, con la serata di premiazione del concorso letterario “A vuxe e Caddesedda” in memoria di Bruno Rombi

L’isola che non c’è-5-

La riproduzione di un bassorilievo di Medinet-Habu, in cui sono ritratti gli Shardana, i Pheleset/Filistei loro alleati ma anche i carri trainati da buoi, spiegherebbe la migrazione, quando queste popolazioni, sfuggendo dalla ipotizzata catastrofe, portarono con sé familiari e masserizie, utilizzando appunto i carri effigiati nel bassorilievo.

“Alì e il mondo sommerso”

L’irpina Maria Sofia Ortu debutta con ‘Alì e il mondo sommerso’ edito da Polis Sa Edizioni.

La presentazione è prevista il 14 giugno, alle ore 19:30, a Maiori, a Palazzo Mezzacapo, Salone degli Affreschi