Lun. Nov 28th, 2022
Carloforte Music Festival

Carloforte Music Festival

Dopo due anni di assenza dovuta all’emergenza sanitaria, dal 22 luglio al 7 agosto torna il Carloforte Music Festival, tra i più apprezzati appuntamenti estivi dedicati alla musica sinfonica e lirica

Nato nel 2013 il Festival, nelle sue prime sette edizioni, ha portato nell’isola di San Pietro solisti di fama internazionale e ensemble europei di grande valore, prevalentemente selezionati tra le giovani ma affermate realtà.

“La crisi sanitaria, economica e sociale che ha sconvolto le nostre vite negli ultimi due anni è stata per noi tutti un’occasione per fermarci e riflettere su diversi aspetti della nostra vita. Mai come adesso, le domande “di che cosa posso fare a meno?” oppure “cosa è importante mantenere?” sono state all’ordine del giorno. In quest’ottica di incertezze, i primi ad essere colpiti sono stati sicuramente gli artisti e gli operatori culturali. Come scriveva Oscar Wilde, “l’arte è inutile”, ma il messaggio dietro queste parole è esattamente il contrario di quello che si può percepire: l’arte, la musica, sono di fatto essenziali per l’essere umano, e in fondo il gusto per l’arte è uno degli aspetti che sancisce la differenza tra gli uomini e gli animali” (Andrea Tusacciu, direttore artistico Carloforte Music Festival)

Carloforte Music Festival anno ottavo. Con la direzione artistica del Maestro Andrea Tusacciu il festival fa un rientro in grande stile nell’estate 2022 con numerose novità rispetto alle edizioni passate. A partire dal programma, che si terrà dal 22 luglio al 7 agosto, che raddoppia i canonici cinque appuntamenti portandoli a dieci grazie all’inserimento di cinque “concerti aperitivo” che si terranno nella Sala Convegni dell’Hotel Hieracon, sede che affiancherà lo storico Teatro Cavallera che invece ospiterà i concerti serali. L’ultima novità rilancia il Festival anche come centro di formazione per musicisti, con l’inaugurazione di un primo ciclo di tre masterclass di perfezionamento che si terranno a settembre. 

Confermata la presenza della Carloforte Festival Orchestra, che nei due concerti previsti, il 31 luglio e il 7 agosto, sarà diretta proprio da Andrea Tusacciu.

Andrea Tusacciu

GLI ARTISTI. Theodosia Ntokou è l’allieva prediletta della grande Martha Argerich, con la quale divide spesso il palco dei principali teatri internazionali, ed è considerata una delle future stelle del firmamento pianistico mondiale; di Anna Tifu il grandissimo Salvatore Accardo ebbe a dire “Anna è uno dei talenti più straordinari che mi sia capitato di incontrare” e oggi la violinista cagliaritana è considerata tra le principali realtà che calcano le più prestigiose sale da concerto mondiali, dal Teatro Alla Scala alla Fenice di Venezia al Madison Square Garden di New York. Così come Fabio Furia, il più importante bandoneonista a livello europeo, acclamato per gli affascinanti progetti legati al tango e, in particolare, alle composizioni di Astor Piazzolla che consentono di apprezzarne le grandi doti tecniche e espressive. Un gradito ritorno è anche quello di Giulio Biddau, cagliaritano classe 1985 operante e residente da vari anni a Parigi e tra i più sensibili pianisti della sua generazione, che torna al festival con un disco interamente dedicato a Scarlatti, appena pubblicato in un doppio CD per etichetta francese Aparté dal titolo “Scarlatti to Scarlatti”. È certamente tra i beniamini del festival il tenore Giuseppe Talamo, vincitore del prestigioso premio “Enrico Caruso”. Ha cantato per prestigiose istituzioni in Italia e all’estero, esibendosi nei teatri di numerose capitali Europee anche al fianco di Katia Ricciarelli che ha giudicato le sue capacità tecniche ed espressive con toni lusinghieri. Talamo si esibirà in coppia con la giovanissima soprano venezuelano Katherine Colmenares, formatasi nell’ambito de El Sistema e Fundación Simon Bolivar a Caracas, con la quale ha partecipato alle maggiori trasferte e tour nel mondo tra cui Salzburg Festival e il Teatro alla Scala di Milano con il Maestro Gustavo Dudamel. Con loro sul palco del Cavallera il pianista e compositore Andrea Cossu

LA MANIFESTAZIONE. Dal 2013 la manifestazione, diretta dal Maestro Andrea Tusacciu, pianista e direttore d’orchestra attivo da anni tra Bruxelles e Berlino, raduna nella piccola isola di San Pietro alcuni tra i migliori giovani solisti della musica classica italiana e internazionale. 

L’edizione 2022 è organizzata dall’associazione culturale Centro Studi e Servizi, con il contributo di Fondazione di Sardegna e Comune di Carloforte, ed è realizzata in collaborazione con Festival Creuza de Mà, Hotel Hieracon, Marine Sifredi, Ristorante Al Tonno di corsa, Ristorante 035, Pastificio Cossu, Granara Brokers Assicurazioni, Dibi Center Carla e Irene, Botti du Schoggiu, Proloco Carloforte.

Le informazioni sono reperibili sul sito del festival www.carlofortefestival.com

I CONCERTI IN SERALE AL TEATRO CAVALLERA. Si inizia dunque venerdì 22 luglio alle ore 21:30 con la violinista Anna Tifu, vera e propria madrina del festival, sul palco con il pianista Romeo Scaccia. Il concerto inaugurale segna anche la collaborazione del Carloforte Music Festival con il Festival Creuza de Mà, che coproduce questo concerto. Il programma prevede di Maurice Ravel la Sonata n.2 in sol maggiore per violino e pianoforte, brani celebri di Astor Piazzolla come Oblivion o Libertango, il Sardinian Tango di Romeo Scaccia, il Tema tratto dal film Schindler’s List e la celeberrima Carmen Fantasy di de Sarasate.

Anna Tifu e Andrea Tusacciu

Si prosegue venerdì 29 luglio, sempre alle 21:30, con Fabio Furia, grandissimo bandoneonista che suonerà con la sua formazione classica insieme a Giovanni Chiaramonte al contrabbasso e Marco Schirru al pianoforte.

Marco Schirru

Programma incentrato sul tango e sulle musiche di Astor Piazzolla ma che spazierà anche su composizioni dello stesso Furia, e di musicisti argentini storici come il violinista e bandoneonista Emilio Balcarce ma anche rappresentanti della nuova generazione come il pianista, cantante e compositore argentino premiato con il Grammy Fernando Otero e il chitarrista Alejandro Schwarz. 

Fabio Furia-trio

Serata da non perdere, quella di domenica 31 luglio, con una grandissima pianista come la greca Theodosia Ntokou, insieme alla Carloforte Festival Orchestra diretta da Andrea Tusacciu. Il programma della serata spazierà dal Concerto per pianoforte e orchestra n°3 op. 37 in do minore, forse il concerto di Ludwig Van Beethoven più noto e più eseguito dai pianisti virtuosi nell’ottocento, al celeberrimo Peer Gynt di Edvard Grieg. Il finale del concerto regalerà una sorpresa perché insieme alla Ntokou e all’orchestra salirà anche Fabio Furia per duettare sulla bellissima e intensa Tristeza de un Doble A di Astor Piazzolla. Si inizia alle 21:30.

Theodosia Ntokou

I concerti di agosto si aprono venerdì 5 (ore 21:30) con un recital dal titolo Da Napoli al Sud America che vedrà protagonisti la soprano venezuelano Katherine Colmenares e il tenore Giuseppe Talamo, accompagnati al pianoforte da Andrea Cossu. Programma godibilissimo all’insegna del bel canto che ripercorrerà alcune delle grandi canzoni e dei grandi autori del repertorio partenopeo e sud americano come Tu ca nun chiagne di Ernesto De Curtis, Core ‘grato di Mario Lanza o la Canciòn de la paloma di Francisco Barbieri, fino alle note di O sole mio di Eduardo Di Capua.

Katherine Colmenares

Galà di chiusura, domenica 7 agosto, con tanti dei protagonisti di questa ottava edizione: Katherine Colmenares, Giuseppe Talamo, Theodosia Ntokou, insieme a Giulio Biddau, si alterneranno e duetteranno sul palco del Cavallera con la Carloforte Festival Orchestra diretta da Andrea Tusacciu. Si inizia, come sempre alle 21:30. Ricchissimo e godibilissimo il programma previsto per la serata conclusiva. Dalle arie celebri tratte dalla Traviata e dall’Elisir d’amore di Verdi e Donizetti a quelle di Tosca e Turandot di Giacomo Puccini o Massenet con la sua splendida Manon Lescaut, alle note del Notturno op. 40 di Dvorak, fino alla scatenata Jazz Suite per pianoforte e orchestra di Alexander Tsfasman che chiuderà la serata.

I CONCERTI APERITIVO.

Rappresentano una delle novità di quest’anno i cinque concerti aperitivo, cinque recital pianistici che si terranno, con inizio alle ore 19 e con ingresso libero su prenotazione, nella Sala Convegni dell’Hotel Hieracon, nel lungo porto carlofortino. Cinque giovani talentuosi pianisti, già vincitori di premi, che si alterneranno in un contesto più intimo e meno formale della sala da concerto. Il primo concerto vedrà il 25 luglio Filippo Piredda, impegnato in un programma tra Beethoven e Chopin. Il giorno dopo sarà la volta di Fabio Contrino che a partire dal Chiaro di luna di Beethoven eseguirà brani di Prokoviev e Chopin. Mercoledì 27 terzo concerto con Matteo Cabras protagonista di un programma articolato tra Bach, Mozart, Chopin, Tchaikovsky, chiuso dalle Variazioni di Kapustin. Chiuso luglio si riprende il 2 agosto quando sarà la volta di Federico Manca impegnato in un programma che comprende brani di Carl Vine, Beethoven e Liszt. La pianista Maria Jose Palla avrà il compito di chiudere il 3 agosto la serie dei Concerti aperitivo, a partire dalle ore 19 eseguirà un ricco programma con musiche di Liszt, Chopin, Bartòk e Verdi.

Comunicato Stampa

image_printDownload in PDF