Short Pulp

Gli incipit, nell’immaginario di uno scrittore, rappresentano sempre un passo cruciale per stuzzicare i lettori. Il primo titolo – ColaMan – è il nostro incipit, è il respiro prima del balzo. Forse raccontare storie serve a salvare una parte di noi o di coloro che ci vivono intorno, serve a stabilire nuovi equilibri – utilizzando una bugia per dire la verità – o a marchiare fratture umane.
Ecco, SHORT PULP – serie di racconti brevi a fumetti – vuole raccontare frammenti, distorsioni, piccole sfumature cadute nella totale dissonanza di un istante, grazie alle imprevedibili imperfezioni della vita. Avventure, disastri, luci e ombre del nostro tempo. Narrazioni nell’immobilismo dinamico di una vignetta. La strada da percorrere sarà quella dei rapporti umani, delle combinazioni incrociate che vengono a disegnarsi tra i destini di uomini e donne. Siam partiti da una piccola storia, dove l’orrore prende il sopravvento. Riferimenti letterari al mondo di Franz Kafka, ma anche indizi cinematografici riferiti al delirante “Creepshow” di George A. Romero e Stephen King – passando per lontane atmosfere pulptarantiniane – sono stati alcuni dei condimenti di questa prima ricetta. Ma adesso basta scrivere.
Benvenuti a SHORT PULP!

Davide Speranza

Editoriale

di Mimmo Oliva

Morire a 10 anni per Tik Tok

Dopo il caso della bimba di Palermo, il Garante privacy dispone il blocco del social. l’Autorità ha deciso l intervento al fine di assicurare immediata tutela ai minori iscritti al...

Bang, in attesa del firing day

Cosa sta succedendo nel mondo del lavoro, tra la gente e con la gente? di Mimmo Oliva Qualche tempo fa avevo percepito come una sorta  di lavoro a due tempi:...

Ciao Gigi, grazie!

"Però ‘n se fa così, tutto de botto.Svejasse e nun trovatte, esse de colpo a lutto." di Marco Caruso La sera del primo novembre durante il telegiornale della sera era...

Visione futura zero

Senza strategia e senza alcuna visione non andiamo da nessuna parte e oggi in Italia non vi è classe dirigente che possa garantirci questo.  E come volevasi dimostrare siamo arrivati...