Ven. Mar 1st, 2024

Provincia di Salerno. Strianese assegna le deleghe ai consiglieri di maggioranza

Il presidente della Provincia di Salerno, Michele Strianese, nella mattinata del 27 marzo 2019, ha tenuto una conferenza stampa presso il salone Bottiglieri nella sede istituzionale dell’ente per annunciare personalmente l’assegnazione delle deleghe ai consiglieri provinciali che lo affiancheranno nell’azione di governo.

«Il nuovo Consiglio provinciale sarà per me un sostegno fondamentale. In questo breve periodo ho potuto costruire un rapporto di solida collaborazione con tutti. – sostiene Strianese – Con molti consiglieri ho già avuto modo di lavorare in maniera sinergica e saranno di grande aiuto nella gestione delle tematiche e deleghe in capo alla Provincia. Sono sicuro che insieme daremo risposte concrete, puntuali ed esaustive, ai nostri territori e alle nostre comunità. – assicura il titolare di Palazzo Sant’Agostino – Voglio augurare fin da ora buon lavoro a tutti noi, perché solo con il lavoro di squadra potremo costruire un biennio di sviluppo per tutta la nostra bellissima provincia di Salerno».

Infatti, con l’assegnazione degli incarichi di stampo politico agli undici consiglieri provinciali di maggioranza, entra, così, nel pieno delle funzioni amministrative, il rinnovato Consiglio Provinciale di Salerno, che resterà in carica per due anni, poiché, già l’11 febbraio scorso, Strianese conferì l’incarico di vicepresidente della Provincia di Salerno al neoeletto consigliere Carmelo Stanziola, sindaco di Centola, che è stato il consigliere più suffragato in assoluto.

«Nella riunione che si è tenuta con i neoeletti consiglieri dei partiti di maggioranza, tutti, unanimemente, hanno espresso la propria approvazione per l’investitura fiduciaria e ciò ne rafforza la valenza politica – sottolinea Strianese – Inoltre, considerata l’importanza territoriale e geografica, con un presidente sindaco di un Comune del nord, poiché io sono il sindaco di San Valentino Torio, e un vice presidente, sindaco di un Comune del sud, ricordiamo che Carmelo Stanziola è il sindaco di Centola, possiamo essere presenti e attenti alle diverse esigenze che vanno dall’Agro nocerino sarnese fino al Cilento».

Lo scrutinio della consultazione di secondo livello che si tenne lo scorso 3 febbraio – a cui si recarono al voto l’86,14% dei sindaci e dei consiglieri comunali aventi diritto dei 158 comuni salernitani – sancì il trionfo plebiscitario della compagine di centrosinistra.

Il gruppo consiliare più cospicuo che ad oggi consta di sei consiglieri provinciali, ed esprime tra l’altro, oltre allo stesso presidente Strianese anche il suo vice, è il Partito Democratico, così costituito: Carmelo Stanziola, neovicepresidente della Provincia di Salerno, delegato all’urbanistica e rapporti con l’università; Vincenzo Servalli, sindaco di Cava de’ Tirreni, delegato ai Lavori Pubblici (ripascimento e corpi idrici superficiali); Antonio Rescigno, sindaco di Bracigliano, delegato alla viabilità; Luca Cerretani, assessore comunale di Torchiara, delegato alle società partecipate e personale; Roberto Robustelli, consigliere comunale di Sarno, delegato alla protezione civile, rapporti con la Regione Campania ed i Comuni per lo sviluppo in ambito provinciale delle politiche agricole, dello sport e forestali; Pasqualina Memoli, consigliere comunale di Salerno, delegata ai rapporti con la Regione Campania ed i Comuni in ambito di politiche culturali, valorizzazione e conservazione del patrimonio museale delle biblioteche e dei beni culturali della Provincia di Salerno, valorizzazione turistica del territorio provinciale.

La seconda forza politica è Campania Libera con due consiglieri: Antonio Sagarese, consigliere comunale di Battipaglia, delegato all’edilizia scolastica e Fausto De Nicola, presidente del consiglio comunale di Nocera Inferiore, delegato ai trasporti.

È parte integrante, in seno alla maggioranza di centrosinistra, anche la civica “+ Centro X i Territori per Strianese” che esprime due consiglieri: Fausto Vecchio, presidente del consiglio comunale di Eboli, delegato all’Ambiente, e Felice Santoro, consigliere comunale di Salerno, delegato ai rapporti con la Regione Campania in ambito di politiche sanitarie, supporto e assistenza in ambito di politiche del lavoro, supporto ed assistenza in ambito di politiche sociali territoriali.

Nella compagine governativa, il prof. Giovanni Guzzo, consigliere comunale di Novi Velia, rappresenterà il Partito Socialista Italiano, e gli è stata conferito la delega alla programmazione della rete scolastica, pari opportunità, rapporti con la Regione Campania ed i Comuni per il sostegno alle politiche giovanili.

Mentre l’opposizione è costituita da quattro consiglieri che rappresenteranno compattamente il centrodestra salernitano.

Per Fratelli d’Italia sono stati eletti: Clelia Ferrara, consigliere comunale di Cava de’ Tirreni e Giuseppe Ruberto, assessore comunale di Corleto Monforte.

Capogruppo di Forza Italia è Roberto Celano, consigliere comunale di Salerno.

Entra ufficialmente, per la prima volta, in consiglio provinciale anche la Lega Salvini Salerno, rappresentata dal veterano Ernesto Sica, consigliere comunale di Pontecagnano Faiano.

Farà parte dell’opposizione anche Dante Santoro, consigliere comunale di Salerno, eletto in rappresentanza della lista civica “La Provincia di Tutti”, sostenuta da Sinistra Italiana, Rifondazione Comunista, LeU, DeMa, MPD, e SEL, che – ha assicurato – starà con il “fiato sul collo” al centrosinistra e alle destre in Provincia di Salerno.

Vincenzo P. Sellitto

image_printDownload in PDF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *