Dom. Giu 23rd, 2024

Agnani (FR). Tra inferno e paradiso, mostra d’arte contemporanea a cura di Michele Citro

Intervista al Dott.Michele Citro, curatore della manifestazione artistico – letteraria dedicata a Dante per i 700 anni dalla sua scomparsa

«Perché men paia il mal futuro e ‘l fatto,veggio in Alagna intrar lo fiordaliso,e nel vicario suo Cristo esser catto.”
(Purgatorio, Canto XX, vv. 85-87)

di Nicoletta Lamberti

D700 – TRA INFERNO E PARADISO XX/21 è la mostra d’arte contemporanea organizzata e curata dal Dott. Michele Citro,presidente dell’Associazione Culturale Edizioni Paguro,tenutasi da sabato 21 Agosto a mercoledì 1Settembre 2021 e ospitata nella splendida cornice storica di Anagni, in contemporanea al Festival del Teatro Medievale e Rinascimentale.

La manifestazione artistico – letteraria, dedicata a Dante per i 700 anni dalla sua scomparsa, ha avuto l’appoggio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Anagni nella persona deldott. Carlo Marino, della Regione Lazio, dell’Associazione Culturale “Anagni Viva” e della Pro Loco di Anagni. Oltre 50 artisti provenienti da tutta Italia e dall’estero hanno esposto in tre sedi storiche cittadine: Sala della Ragione, Palazzo Bonifacio VIII e la sede dell’Associazione “Agnani Viva”, opere d’arte, pittoriche e plasticheatte ad omaggiare il Divin Poetail quale ricorda Anagni, la Città dei Papi nel XX Canto del Purgatorio

Il  23 Agosto, alle ore 21, nella splendida Piazza Innocenzo III, si è tenuto l’evento “Dante e i New Media” – che si è focalizzato su Fumetti, Cinema, Animazione e Videogiochi – patrocinato anche dalla Fondazione Children Media e dalle istituzioni universitarie IUDAV — Istituto Universitario Digitale di Animazione e Videogiochi — e VHEI — Valletta Higher Education Institute — di Malta.Hanno partecipatoPadre Joystick, fondatore di IUDAV e Valletta Higher Education Institute – VHEI; Ginevra Barboni, considerata fra le 50 registe più influenti del panorama cinematografico; Guido Mastroianni, esperto di letteratura fantasy, musical e cartoni animati; Carmine Mansi, illustratore e docente IUDAV/ VHEI.

Il 25 Agosto, alle ore 21, sempre a Piazza Innocenzo III, si è trattato di Cinema, Teatro e Letteratura con la presentazione del romanzo “Matusalemme Kid. Alla scoperta di un cuore bambino”delregista e sceneggiatore Marco Tullio Barboni, patrocinata anche dall’Associazione Culturale Occhio dell’Arte APS affiliata FITeL_Lazio e dall’Annuario del Cinema Italiano & Audiovisivi 2020-2021.

Il 26 agosto alle ore 21, sempre in Piazza Innocenzo III, vi è stata la rappresentazione di “Le tre faville c’hanno i cori accesi”incentrata su superbia, invidia e cupidigia e gli altri vizi capitali descritti nella Divina Commedia di Michele Antonio Averardo.

Michele Citro, intervistato da Polis A Magazine , sottolinea che ha anche curato e presentato un fumetto, liberamente ispirato alla Divina Commedia “Dantecomio”, edito da Edizioni Paguro ed illustrato da Carmine Mansi, Francesco Infrasca, Anthony Weird D’Elia ed Alessandro Busillo. Ha curato, inoltre,il catalogo ufficiale della mostra comprensivo degli atti delle conferenzeed il tour virtuale in 3D dell’esposizione, realizzato con la collaborazione di Gennaro Giordano, studente IUDAV-VHEI, e di Massimiliano Di Rubba, art director senior di AdRepublic.

Polis SA Magazine:“La mostra ad Anagni è dedicata all’arte contemporanea, ma nel contempo ispirata ai festeggiamenti dedicati a Dante. Come mai quest’accostamento?”

Michele Citro:“L’idea di fondo, mia e dell’amministrazione comunale, era quella di dare forma, colore e figure/immagini al vasto universo dantesco e di farlo attraverso la creatività trasversale di artisti contemporanei provenienti da tutta Italia e dall’estero. In questo modo la Divina Commedia non solo si sarebbe “visivamente” riscritta dando vita ad un’opera corale inedita, antica nella fonte d’ispirazione e nuova nei linguaggi espressivi impiegati, ma avrebbe rappresentato un volano non indifferente per l’economia locale. Difatti così è stato, con oltre duemila turisti che, per oltre una settimana, attratti dalla mostra, dagli eventi letterari organizzati in collaborazione con le Edizioni Paguro e dal Festival del Teatro Medievale e Rinascimentale, hanno riempito strutture ricettive, ristoranti e bar.“

Polis SA Magazine:“Hanno esposto innumerevoli artisti di tutta Italia.Colpiscono in particolare alcuni!”

Michele Citro:“Non solamente di tutta Italia, abbiamo anche artisti provenienti dalla Siria, dall’Austria, dalla Siberia, dalla Francia, dal Belgio e dalla Cina. Il filo conduttore, oltre a Dante e ai 700 anni dalla sua dipartita, è stato la selezione della “qualità”. Una selezione che è durata circa unanno ed è stata contraddistinta da numerosi briefing con i singoli artisti per inquadrare bene le opere da scegliere o da creare appositamente per l’occasione.”

Polis SA Magazine:Perché la città di Anagni? Una location spettacolare e allo stesso tempo antica in netta contrapposizione con le opere artistiche, moderne. Ha un significato? È un messaggio?”

Michele Citro:Basta attraversare la Piazza Innocenzo III con il suo splendido Duomo, entrare in Palazzo Bonifacio VIII, fare una capatina al Comune,  nella spettacolare Sala della Ragione, o perdersi nei vicoletti antichi dal forte sapore medioevale che intersecano via Vittorio Emanuele, che immediatamente si noterà, si percepirà, si sentirà che questo è “un luogo” di Dante e, pertanto, non si poteva, anche se solo temporaneamente, non farlo rivivere qui. “

Polis SA Magazine:“Un’esposizione di opere artistiche tra fine agosto e settembre… Anche per attirare i turisti?”

Michele Citro:“Certo. L’arte e la cultura in generale come propulsori di turismo sono stati i pilastri alla base dell’intero progetto “Tra Inferno e Paradiso XX/21. Anagni si ricorda in Dante”.”

Gli artisti che hanno partecipato alla mostra in ordine alfabetico:

Luigi Abate, Emiliano Alfonsi, Elia Alunni Tullini, Katarzyna Bak, Luigi Ballarin, Giuseppe Bonaccorso, Annamaria Bonanno, Saturno Buttò, Giuliano Caporali, Myriam Cappelletti, Antonio Caramia, Cinzio Cavallarin, Giuliano Censini, Angelo Andrea Citro, Peppe Cuomo, Luigi D’Agostino, Angelo D’Amato, Carmela De Caro, Nicola Della Corte, Maria Ditaranto, Tamara Donati, Antonio Finelli, Paolo Gaetani, Mauro Gazzara, Gianfranco Gobbini, Emmanuel Gonnet, Luciano Grasso, Alessandro Grazi, Emanuele Gregolin, Carla Guarino, Ramadan Hussien, Luca Impinto, Marina Kaminsky, Valeriano Lessio, Pierluigi Lo Monte, Ida Mainenti, Guido Marena, Meta Leone, Guido Natella, Pasquale Palese, Nicola Pellegrino, Pengpeng Wang, David Petri, Giuseppe Pizzo, Lino Porrari, Adriano Settimio Radeglia, Alfredo Raiola, Cesare Saccenti, Gennaro Scarpetta, Franco Sciusco, Gabriele Sciusco, Tina Sgrò, Gaetano Tommasi, Valerio Toninelli, Mario Trapani, Dino Ventura, Vittorio Vertone, Vinzela, Silvio Zago.

Nicoletta Lamberti
Vice Coordinatore nazionale Polis SA magazine Coordinatrice Redazioni

image_printDownload in PDF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *