Ven. Dic 9th, 2022

Meraviglia e caxxi amari

L’individuo pensa a salvare solo sé stesso, null’altro

di Mimmo Oliva
Meraviglia, indignazione, sentimenti vari per l’aggressione di un uomo contro un altro uomo, questo è
quello che traspare in queste ore a seguito del vile omicidio a scapito di Alika. Tutti a condannare il NON
intervento dei presenti che avevano una missione: tramandare ai posteri la documentazione filmata di un
omicidio, possibilmente in diretta. Lavoro per gli studiosi direte voi, e invece no, pura e semplice normalità.
La meraviglia è mia della “finta” meraviglia degli altri. Significa ancora una volta che state sfuggendo la
realtà che ormai non è più sotto controllo. Si badi che non mi riferisco all’aumento della micro e macro
criminalità e bla bla bla, no. La gente è cambiata nel profondo e ve lo spiego con cognizione di causa.
Mi occupo di servizi in un ufficio importante e con un flusso di pubblico enorme, in cui lavorano più persone
e anche motivate. Negli ultimi tre anni molte di queste si “confrontano” in maniera prepotente e arrogante,
con violenza verbale ed ai limiti dello scontro fisico che evitano perché, per tutta una serie di motivi, non
conviene a loro stessi. Gli altri utenti presente, quando succede questo, abbassano la testa, zitti e muti.
Stanno salvaguardo semplicemente loro stessi e non vedono l’ora di ritornarsene a casa, quella che
pensano sia la loro cuccia protettrice.


L’individuo pensa a salvare solo sé stesso, null’altro. La soluzione è impegnare le persone, farle lavorare,
allontanarle dai divani e dai social e fargli capire che ci si indigna nella vita reale (senza fiaccolate) e non nel
virtuale, praticamente si annoiano e questo è il risultato. Chi ci ha governato negli ultimi anni ha la
responsabilità, chiara e scientificamente voluta, di aver rovinato una generazione e gli ultimi residui di
volontà della restante parte della popolazione di questa Italia. Adesso, in maniera altrettanto chiara, è
responsabilità loro risolvere il problema e ridare una vita dignitosa a tutti. Altrimenti i pochi che stanno
continuando a lavorare, smetteranno di farlo e poi saranno caxxi amari.

Mimmo Oliva
Direttore editoriale Polis SA Edizioni

image_printDownload in PDF