Lun. Lug 15th, 2024

Event Horizon: Gilda Pantuliano (Fluida) e la sua Ode alle Stelle a Napoli

Esplorando “De-sidera” nella Collettiva di Spazio 57, Tra Arte, Politica e Magia Celeste


Di Anna Maria Noia

Gilda Pantuliano, conosciuta come “Fluida”, è un’artista poliedrica e eclettica che ha recentemente esposto le sue opere nella collettiva “Event Horizon” presso la galleria partenopea “Spazio 57” a Napoli. La mostra, ideata da Melania Fusaro e Simona Oliviero, offre uno sguardo alla modernità e agli aneliti pittorici che caratterizzano l’arte di Fluida. La retrospettiva, aperta fino al 2 febbraio, vede il vernissage svoltosi il 19 gennaio.

De-sidera, l’opera presentata da Pantuliano, è parte della sua ricerca artistica “Parole in luce”, che coinvolge l’utilizzo “artistico” di vecchi libri dimenticati. Attraverso tecniche come il “papier collé” e la produzione di cartapesta, l’artista recupera volumi destinati all’oblio e li trasforma in opere luminose, ispirate alle stelle. Fluida è definita saggiamente un’“artivista”, combinando il ruolo di attivista e artista nel suo impegno sociale.

L’approccio unico di Fluida emerge nella selezione dei libri, trattati con raggi Uvc per preservare le pagine, seguito dal dipingere, ritagliare e incidere per trasformarli in opere d’arte tridimensionali. Questa pratica riflette la sua attenzione al testo e la volontà di trasformare suggestioni letterarie in scintille creative.

L’opera “De-sidera” si ispira al firmamento notturno, con un’aura di sacralità e poesia, evocando il Giudizio Universale di Giotto. Il tema delle stelle si arricchisce con riferimenti a artisti come Matisse, Schifano e Warhol. Sorprendentemente, Pantuliano compone il suo “messaggio” stellare sapendo già quale libro utilizzare, conferendo all’opera una profondità concettuale.

La mostra non è solo una celebrazione dell’arte di Fluida, ma un’esplorazione delle diverse creazioni degli altri partecipanti. La sua carriera, ricca di premi e onorificenze, testimonia il suo impegno e la sua valenza nell’ambito dell’arte contemporanea. Visitare l’expo significa immergersi non solo nella potenza evocativa di Gilda, ma anche nelle originali creazioni degli altri espositori. Evviva l’arte in ogni sua forma, un omaggio particolare a quella espressa dai millennial, che contribuisce a plasmare il panorama artistico contemporaneo.

Anna Maria Noia

image_printDownload in PDF