Mar. Mag 18th, 2021

Venticinque Aprile. Sabato 24, in diretta FB, la presentazione del libro di Jessica Matteo (Polis SA Edizioni)

In occasione delle celebrazioni del 25 aprile, presentazione del libro “PAROLE PUBBLICHE E MEMORIE PRIVATE. L’ANTIFASCISMO MILITANTE A ROMA NEGLI ANNI SETTANTA”, di Jessica Matteo – Polis SA Edizioni.
In diretta Facebook su La Congrega Letteraria, sabato 24 aprile alle 17:30.


Dialogano con l’autrice il prof. Antonio Gazia e il dott. Pasquale Donnarumma, autore di P di Partigiano – Romanzo Storico.
Modera il giornalista Aniello Palumbo.


Per alcuni antifascisti militanti degli anni Settanta, rievocare il mito partigiano significa rendere di nuovo attuali le figure del passato attraverso le proprie azioni. […] con la loro quotidiana opposizione fisica al neofascismo recuperano la battaglia interrotta nel ’45


L’antifascismo militante è una delle lotte dei gruppi della sinistra extra-parlamentare degli anni Settanta, che si realizzava nello scontro violento con le organizzazioni neofasciste, e finora è stato considerato il prodromo della lotta armata organizzata.

L’autrice studia il fenomeno nella sua specificità ricostruendone la storia e la memoria. L’analisi è stata condotta circoscrivendo la ricerca alla città di Roma nella prima metà degli anni Settanta e utilizzando una fonte scritta e un inedito corpus di fonti orali, parole pubbliche e memorie private. Le parole pubbliche sono gli articoli che si leggono negli anni Settanta nel giornale «Lotta Continua».

Le memorie private sono i racconti degli ex militanti antifascisti, intervistati dall’autrice nel 2013 secondo la metodologia della storia orale. Questo lavoro, vincitore del premio Galante Oliva, grazie all’incrocio di fonti storiche diverse, riesce a offrire una nuova prospettiva da cui guardare l’antifascismo degli anni Settanta. (fonte: pagina FB “La Congreca Letteraria”)

Potete seguire la diretta FB al link https://www.facebook.com/events/1353563448353022/


Leggi la recensione completa del libro, a cura di Nicoletta Lamberti, pubblicata su Polis SA Magazine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *