Ven. Giu 18th, 2021

“Scetateve guagliù”: svegliatevi ragazzi

Un tempo si diceva che l’adolescenza fosse il periodo più bello della vita

Proteina creativa di Lucia Quaranta

Spensieratezza, , esonero da responsabilità, giochi al mare, gite scolastiche, insomma se l’adolescenza fosse un colore sarebbe decisamente green. Un bel verde brillante con cui ciascuno, se potesse spostare le lancette indietro nel tempo, colorerebbe una volta ancora la propria vita.

Oggi, però, il verde adolescenza si presenta con una tonalità meno accesa, a tratti perfino opaca.

Sempre più frequenti sono le testimonianze dei disagi che vivono i giovani e che spesso si colorano del rosso violenza, individuale o collettiva, del nero furto messo in atto con sottrazioni indebite di oggetti altrui, con piccole e grandi estorsioni.

Scetateve guagliù, wake up per dirla in inglese, ma la sostanza non cambia!

Svegliatevi ragazzi, non vi abbandonate all’oblio ancora prima di aver aperto gli occhi sulla vita, di aver sorriso al mondo e pure alle difficoltà.

Un sorriso fa condivisione, innalza la parabola dell’autostima, alimenta l’ironia che ci consente di vivere con più luce. Non è proprio un felice momento storico quello che stiamo vivendo ma è pur vero che la vita è in ogni giorno e, in ogni giorno, si può scegliere da che parte stare.

 Diventiamo app di noi stessi, quella particolare applicazione alla vita che ci consente di gustarla in sapori, odori, gioco di squadra che unisce e non insospettisce. Alla faccia del “branco” con cui spesso i giovani vengono etichettati; la definizione branco lasciamola per gli animali, così come il verde Kriptonite lasciamolo ai supereroi. Per vivere bene basta un po’ di entusiasmo, anche senza superpoteri si possono raggiungere obiettivi, piccoli o grandi che siano, si possono realizzare perfino i sogni!

Questa è l’adolescenza che nessuna crisi, pandemia, disagio né kriptonite di turno deve rubare alla vita dei ragazzi.

Scetateve guagliù” non ci sarà più bisogno che venga detto poiché “l’app sveglia” i ragazzi se la sanno dare da soli.

Il verde adolescenza ritornerà ad essere un colore brillante come brillante risposta ai limiti e ai confini che spesso la realtà impone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *