Ven. Lug 23rd, 2021

“Alì e il mondo sommerso”, la fiaba del piccolo migrante debutta a Maiori.

Il libro di Maria Sofia Ortu, edito da Polis SA Edizioni, è stato presentato lunedi 14 giugno presso il salone di Palazzo Mezzacapo a Maiori (SA)

Il libro di Maria Sofia Ortu, edito da Polis SA Edizioni, è stato presentato lunedi 14 giugno presso il salone di Palazzo Mezzacapo a Maiori (SA), nell’ambito della kermesse culturale incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo, patrocinata tra gli altri dal Ministero per i beni culturali.

Di Antonello Rivano

la fiaba scritta da Maria Sofia Ortu ha, al suo debutto, riscontrato un notevole successo sia numericamente che come livello di attenzione.

l’opera, preziosamente illustrata da Chiara Savarese, è stata gradita dal pubblico presente anche per il suo contenuto, di alto profilo sociale.
Assente l’autrice, per motivi famigliari, l’opera è stata presntata dal Direttore Editoriale di Polis SA Edizoni, Mimmo Oliva, che ha dialogato con il Patron di incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo, Alfonso Bottone e la Presidente Provinciale UNICEF, Giovanna Ancora Niglio.

L’autrice ha inviato un messaggio che è stato letto da Alfonso Bottone (video in calce all’articolo)

-Mimmo Oliva, al centro, con Alfonso Bottone e Giovanna Ancora Niglio-

La Fiaba

Alì e il mondo sommerso è una fiaba per bambini dagli 8 ai 10 anni ed è la storia di un piccolo migrante che insieme alla sua mamma fugge su un barcone da un mondo di miseria, di terrore e di degrado, in cerca di una vita migliore. Una tempesta li coglie nel viaggio, facendo affondare la barca. Sprofondati negli abissi, Alì vive un’avventura fantastica, alle prese con personaggi strani.

La storia, narrata con poesia e leggerezza, con lo sguardo puntato sulla cronaca di questi tempi, è ridipinta con il colore della fantasia e della fiaba per trasferire ai più piccoli i valori dell’accoglienza e della solidarietà.Il riferimento a quanto accade sulle nostre coste, nel Mediterraneo, viene  sfumato, senza lasciare spazio al dramma o alla tristezza. Il mare in tempesta, un naufragio, la paura di un bambino e un ‘mondo sommerso’, pieno di sfide e di avventure, alle prese con personaggi incredibili per Alì.  Come in ogni fiaba che si rispetti, alla fine a vincere sarà il bene e il piccolo protagonista dimostrerà tutto il suo coraggio.
Pagina Web del libro: https://www.edizionipolis.it/index.php?id_product=40&controller=product&id_lang=2&fbclid=IwAR3sMGZ-rk9TKDHXdwlTcgKj8nauinmIg3YlxBcnQWmqzYmuF-m9tvJzw6o

Maria Sofia Ortu

E’ nata a Napoli 66 anni fa e vive ad Ariano Irpino. Da un anno in pensione, ha svolto per 43 anni il lavoro di assistente amministrativo nella scuola.  Ha partecipato a diversi concorsi letterari; è stata premiata nell’ambito del 3° Concorso di poesia in lingua e vernacolo ‘Bernarducci – Lorenzetti’, Città di Terni 1997; una sua poesia, ‘Amanti’, è stata inserita nell’antologia ‘L’Amore e il tempo’ di Ibiskos Editrice; altre due poesie, invece, ‘L’attesa’ e ‘Ricordi’,  sono state inserite nell’antologia ‘Sottovoce’ della casa editrice ‘Pagine’.

Così Mimmo Oliva, Direttore Editoriale Polis Sa Edizioni: «Polis Sa riparte con le sue iniziative dopo la pandemia e riparte alla grande con la partecipazione alla Festa del Libro in Mediterraneo, incostieraamalfitana.it, che è una delle più importanti kermesse culturali italiane. Polis Sa, che negli anni ha vinto diversi premi per le sue pubblicazioni, è presente ancora una volta in Costiera con libri di qualità».

Così Alfonso Bottone, Direttore Organizzativo di incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo: «Ripartiamo dopo il periodo più buio della pandemia con la grande voglia di riportare tutti, dai protagonisti dei salotti letterari al pubblico partecipativo e interessato, a vivere con lo spirito sano e gioioso della ‘Festa’ un appuntamento che da quindici anni, grazie al sostegno delle Amministrazioni comunali, delle Istituzioni, delle Associazioni, degli operatori culturali ed economici, delle aziende private, caratterizza la prima parte dell’estate in quell’angolo ‘divino’ del nostro Bel Paese che è appunto la Costa d’Amalfi».

Il messaggio di Maria Sofia Ortu

Alfonso Bottone legge il messaggio dell’autrice.

Antonello Rivano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *