Lun. Nov 28th, 2022

“Il segreto di Mattia”, il nuovo libro di Maria Sofia Ortu

La seconda fiaba di Maria Sofia Ortu “Il Segreto di Mattia” dall’elevato valore pedagogico e culturale, arricchita dalle bellissime e intense illustrazioni di Chiara Savarese

Recensione di Nicoletta Lamberti

“– Ah! Che meraviglia vedere che anche Rocco il bullo, forte e prepotente, e i suoi scagnozzi hanno paura e si dibattono piangendo come vermiciattoli: che soddisfazione per me! E io che credevo che fossero invincibili. Sono solo un bluff, giocano sulla paura degli altri per sentirsi forti. –“

“Il Segreto di Mattia” è un libro di Maria Sofia Ortu, pubblicato nel 2022 nella nuova collana dedicata ai bambini “Sogni” da Polis Sa Edizioni (http://edizionipolis.it), una iniziativa di Istituto Galante Oliva di Nocera Superiore in provincia di Salerno.

Polis Sa Edizioni, il cui direttore editoriale è Mimmo Oliva,  ha già pubblicato nel 2021 il primo libro di Maria Sofia Ortu “Alì e il mondo sommerso”,  che ha ricevuto il Premio Speciale della giuria nell’ambito della “Festa del Libro in Mediterraneo”, inserita nella prestigiosa kermesse culturale incostieraamalfitana.it, organizzata da Alfonso Bottone, patrocinata dal Ministero per i Beni Culturali e giunta alla XV edizione

Nella seconda fiaba di Maria Sofia Ortu “Il Segreto di Mattia” dall’elevato valore pedagogico e culturale, arricchita dalle bellissime e intense illustrazioni di Chiara Savarese, Mattia è un ragazzino introverso, timido e sensibile, apparentemente debole, che viene quotidianamente “bullizzato” da alcuni compagni di scuola prepotenti subendo numerosi soprusi nell’indifferenza degli adulti.

Nella favola, dopo la consueta aggressione, il protagonista Mattia e gli antagonisti, i quattro bulli Rocco, Marco, Fabio e Tobia, si ritrovano di fronte ad un muro magico che si apre all’improvviso scaraventandoli in un mondo parallelo, pieno di insidie, dove da una parte c’è il male, Nordac, con i suoi esseri mostruosi, e dall’altra il bene, Tamarù, che assume nel corso del racconto molteplici forme, tra cui un’aquila, poi le lucciole ed ancora la lucertola.

«Noi siamo i primi e soli abitanti di questo posto, viviamo in questo villaggio da dove non possiamo spostarci, nutrendoci di quello che offre la natura, Nordac ci sopporta semplicemente perché le sue pozioni magiche su di noi non hanno effetto, ma funzionano su voi esseri umani del mondo parallelo. Nordac è arrivato qui, non si sa da dove, dopo qualche tempo è apparso anche Tamarù. Prima del loro arrivo eravamo liberi e felici, anche la natura intorno era bella e rigogliosa e la nostra vita trascorreva serena, ora, invece, siamo prigionieri nel villaggio e non possiamo assolutamente interagire con gli umani, altrimenti saranno guai per noi, perciò andate via, subito, non possiamo fare niente per voi».

“Vedo Marco che sbuffa, caccia fumo dalle orecchie: – Il vermiciattolo ha osato parlare – penserà. Tobia si gratta i brufoli facendoli sanguinare, Fabio, come al solito, si nasconde dietro Marco in silenzio e Rocco, il boss della quinta B, mi guarda rabbioso ma stupito.”

Mattia, in questo mondo parallelo, acquista fiducia in se stesso riuscendo a prendere decisioni azzardate e rischiose, ma riuscendo alla fine a guidare verso il muro magico i suoi aguzzini inseguiti da esseri mostruosi attraverso i boschi, infestati da alberi assassini.

“Le loro immagini si frantumano come vetri e li vedo per quello che sono: quattro ragazzini impauriti, tutta la loro spavalderia e arroganza, sparite.”

È Tamarù con le sembianze di “un uomo vestito con un saio chiaro, i capelli bianchi raccolti in una treccia, lunga fino alla vita, e due cerchi argentei intorno al collo” che gli apre un varco nel muro portandoli verso la salvezza.

“L’uomo dal saio chiaro allunga un braccio e col dito ci indica un punto preciso; all’improvviso, in direzione del suo dito si apre un varco nel muro, largo quel tanto che basta per farci passare.”

Inutile dire che, come in tutte le favole, ci sarà un lieto fine, ma lasciamo che siate voi a scoprirlo leggendo il libro, che potrete ordinare presso il sito dell’editore cliccando sul link: Il segreto di Mattia

(Le illustrazioni dell’articolo sono particolari di alcune tratte dal libro e sono di Chiara Savarese)

Nicoletta Lamberti
Redazione Cultura
Vice coordinatore nazionale Polis SA magazine


Video Promo de “Il segreto di Mattia”
image_printDownload in PDF