Mar. Mag 28th, 2024

Profumo di Procida

In una soleggiata e calda giornata di questo settembre 2023 ho rivisitato Procida dopo oltre 30 anni

di Nicoletta Lamberti

Procida è l’isoletta flegrea, capitale della Cultura nel 2022, che ispirò Elsa Morante nella stesura del libro “L’isola di Arturo” e per il quale vinse nel 1957 il Premio Strega.

Seguendo il percorso di Arturo, ed incontrando pochi turisti rispetto alle più frequentate Ischia e Capri, ho visitato a piedi la magica e selvaggia Procida che è estesa appena 4 km quadrati.

Dal porto di Marina Grande, dove approdano traghetti e aliscafi, salendo verso il Centro Storico si trova il Santuario di Santa Maria delle Grazie Incoronata e la Piazza Sèmmarèzio, detta anche Piazza dei Martiri. È la terrazza di Procida da cui si ammira da un lato il borgo antico di Terra Murata, dall’altro Marina di Corricella e la Baia della Chiaia.

Dal Belvedere dei Cannoni ammiri l’antico e colorato borgo marinaro Marina di Corricella, nonché buona parte dell’isola scorgendo in lontananza anche l’isola di Ischia.

Nell’unica parte più elevata che è Terra Murata troviamo Palazzo d’Avalos, prima galera dell’isola e poi penitenziario fino al 1988, e l’Abbazia di San Michele Arcangelo. Dalla piazzetta del Monastero di Santa Margherita Nuova godi anche di un panorama mozzafiato sul Golfo di Napoli e sullo skyline del Vesuvio.

Da Terra Murata scendiamo a Marina di Corricella che è il borgo dei marinai, ora pieno di ristoranti e bar, dove il cult è la granita di limoni procidani e dove ti ritrovi in Piazza Massimo Troisi che nel 1994 ha girato qui “Il Postino”.

Col bus L1 mi sposto a Marina di Chiaiolella, alla Spiaggia del Ciraccio, a farmi il bagno nell’acqua limpida, ma dal fondale nero e vulcanico con la vista dell’incontaminato isolotto di Vivara, riserva naturale protetta, non aperta al pubblico.

Nel viaggio di ritorno alla terraferma dal traghetto vedo allontanarsi, come fosse sospesa nel tempo, l’isola di Arturo ed avvicinarsi le caratteristiche calette e scogliere del Golfo di Napoli.

Purtroppo, non ho visitato la Spiaggia del Postino…Sarà per la prossima escursione nella piccola Procida … certamente non tra altri 30 anni!

Nicoletta Lamberti
Vice Coordinatore nazionale Polis SA magazine Coordinatrice Redazioni

image_printDownload in PDF