Ven. Mar 1st, 2024

“Giornata dell’Albero a Mercato San Severino

Il 26 novembre 2023, un gesto verde per il futuro alla Villa Comunale

Di Anna Maria Noia

Il 26 novembre 2023 piantumazione di alberi alla villa comunale di mercato san severino, per la giornata dell’albero. Iniziativa promossa dai cinque stelle locali

Allo scopo di festeggiare la “Giornata nazionale degli alberi”, che ricorre – dal 2013 – il 21 novembre, anche quest’anno il Movimento 5 stelle si impegna nella piantumazione di nuovi alberi in tutta Italia. Il fine settimana del 25 e 26 novembre è stata l’occasione per ritrovarsi insieme, creando nuove oasi verdi. Green. Per rimboschire o, semplicemente, piantare e donare un albero a una scuola; a un centro anziani; a una strada delle nostre realtà cittadine. Più o meno cementificate. L’iniziativa è denominata: “Alberi per il futuro”. Tutto è sorto, per quanto concerne l’azione dei pentastellati, nel 2015. Tra Emilia Romagna e Lombardia. Per sensibilizzare l’opinione pubblica, in materia di ecologia; ambiente; natura; efficaci politiche per il futuro. Dacché la terra, il nostro pianeta, è stata e continua – attualmente – ad essere violata e mortificata, vituperata. È un gesto, quello della piantumazione, simbolico ma anche “pratico” e fattivo. Per ricordare a tanti adulti, più che ai ragazzi, che la vita dei propri figli e discendenti dipende dalle azioni quotidiane; quelle del presente. Anticamente, nel giorno del capodanno celtico – o “Semain” – tra il 31 ottobre e il primo novembre, i druidi e gli stessi Galli si recavano nella foresta. Qui, tra libagioni e rituali esoterici vari, piantavano un albero oppure ne incidevano la corteccia. Nasce, così, la tradizione dell’albero di Natale (il Tannenbaum). E nasce Halloween, dall’Inglese “All allows eve”: la “festività di Ognissanti”. Al di là di tali miti, la piantumazione di alberi rinverdisce il passato – proiettandoci nelle cose a venire. Perché noi essere umani siamo, è bene affermarlo, a rischio estinzione – se non provvediamo, istantaneamente, a correggere le nostre azioni di “rinnegamento”, nei confronti del pianeta Terra.

Anche a Mercato San Severino, il 26 novembre, si è tenuto l’evento di piantumazione. Il costituendo gruppo territoriale dei Cinque Stelle locali si è occupato, appunto nel weekend succitato, di installare quattro alberi di ligustro. Contestualmente, ne ha donato altri ventisei all’attuale amministrazione comunale. Non soltanto al fine di sensibilizzare, ulteriormente, la cittadinanza (soprattutto giovani e scolari) all’educazione ambientale. Ma anche volendo contribuire – sempre concretamente – al decoro della cittadina. L’happening ha avuto luogo in via Pioppi – all’ingresso della villa comunale, al capoluogo. Da un’apposita nota stampa, emerge che “Il costituendo gruppo territoriale lavora per la sostenibilità ambientale, economica, sociale. Evidenziando che gli alberi sono una risorsa essenziale, in un ambiente urbano sano e vivibile. Siamo impegnati anche – esprime il comunicato stampa, a nome dei Grillini – per scongiurare l’ulteriore cementificazione del nostro territorio. Per impedire altro consumo di suolo – prima che sia troppo tardi”. Perciò, i Cinque Stelle hanno invitato tutti i cittadini a partecipare numerosi. Infatti, la manifestazione riscuote sempre successi cospicui. Il gruppo dimostra di essere una degna opposizione, anche in consiglio comunale, portando avanti le proprie idee. “Questa manifestazione ecologica e green – affermano i referenti pentastellati di San Severino – rappresenta anche un momento di aggregazione”. Ad oggi, cifre alla mano, risultano piantati 60mila alberi, in oltre duecentocinquanta comuni d’Italia. Grazie proprio a questo tipo di happening. Dunque, l’Italia intera si mostra sempre partecipe, attiva ed entusiasta – nel promuovere manifestazioni similari. Non poteva mancare, allora, la realtà di San Severino. Onesta e laboriosa. Siamo certi che l’impegno comune, verso la natura e i comprensori ecologici, otterrà obiettivi concreti e importanti.

Ma dobbiamo – tutti noi – continuare a effettuare battaglie civili, a favore della nostra storia. Per il futuro della razza umana, lo dobbiamo a chi abiterà la Terra dopo di noi. Viva la natura, nostra madre (non matrigna, anche se potrebbe sembrare… “ribelle”, in certe tragiche occasioni). Viva la politica e l’economia green. Anche nel nostro piccolo. Anche a Mercato San Severino. Ben vengano, quindi, kermesse quali quella del 26 novembre. E non solo a cura dei Cinque Stelle, bensì di ciascuno schieramento istituzionale e/o amministrativo: trasversalmente! Solo così creeremo una solida coscienza ambientale. Rivolta ai discendenti, ma anche a noi stessi!



Anna Maria Noia

image_printDownload in PDF