Ven. Mar 1st, 2024

L’Appello del Direttore del Giffoni Film Festival

Claudio Gubitosi: “Il mio è un appello al buonsenso, alla coesione. Il mio è un appello all’Italia”

Ieri, venerdi 2 febbraio, Il presidente del Giffoni Film Festival, Claudio Gubitosi, ha lanciato un appello urgente, via social, al buonsenso e alla coesione nazionale di fronte alla grave minaccia che incombe sul festival cinematografico. La mancanza di risorse, dovuta al blocco del trasferimento del Fondo di Sviluppo e Coesione alle Regioni del Sud, mette a rischio non solo l’edizione del 2024, ma anche una serie di progetti e attività vitali per la crescita culturale e sociale del territorio.

La tempesta perfetta: mancanza di risorse e impossibilità di programmazione

Il direttore ha evidenziato il dilemma causato non solo dalla mancanza di risorse, ma anche dall’impossibilità di programmare a causa della situazione attuale. La programmazione richiede tempo, ma il tempo non è dalla parte del Giffoni Film Festival. Questa difficoltà colpisce direttamente la possibilità di aprire le iscrizioni alle giurie, svolgere attività all’estero, realizzare progetti sociali, produrre film e promuovere anteprime mondiali. Inoltre, il blocco impedisce di coinvolgere aziende, prenotare strutture alberghiere e coinvolgere talenti nazionali e internazionali.

Giffoni come motore di sviluppo per il territorio

Il direttore ha sottolineato il ruolo cruciale di Giffoni come motore di sviluppo per il territorio, specialmente in vista dell’apertura del nuovo aeroporto di Pontecagnano. Se il Giffoni Film Festival soffre, l’indotto ne risente, mettendo a rischio posti di lavoro e l’economia locale. Ha richiamato l’attenzione sul fatto che Giffoni è un’esperienza unica e irripetibile per i giovani, un punto di formazione fondamentale e di crescita personale.

Un appello alla coesione nazionale

Gubitosi ha rivolto un appello a tutti gli italiani, chiedendo loro di condividere la situazione critica del Giffoni Film Festival. Ha invitato il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giorgia Meloni, a procedere alla sottoscrizione dell’accordo di programma che consentirebbe l’accesso ai fondi. L’appello si estende anche ai ministri, ai parlamentari del Sud e a tutte le forze politiche, invitandole a sostenere il festival in questo momento di difficoltà.

Giffoni pronto a recuperare

Nonostante le difficoltà, Gubitosi ha assicurato che, una volta superata la criticità, il Giffoni Film Festival sarà pronto a recuperare il tempo perduto, lavorando incessantemente per offrire un’edizione ancora più felice. L’appello si conclude con la speranza che il Ministro Raffaele Fitto e il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, possano risolvere rapidamente la controversia, evitando così danni irreparabili al sistema culturale del paese. Gubitosi ha concluso il suo messaggio con un richiamo alla coesione nazionale, affinché nessuno debba portare sulla coscienza il peso della colpa di aver danneggiato il sistema culturale italiano.
Il Video Appello su Fb : https://bit.ly/3w0VE4t 

Redazione Cultura

image_printDownload in PDF