Gio. Feb 22nd, 2024

“Cocco di mamma”- Al Teatro Nuovo il secondo spettacolo di “Scena Teatro”

Avrà luogo venerdì 17 Febbraio, alle ore 21, presso il Teatro Nuovo di Salerno, il debutto di “Cocco di Mamma”,  secondo spettacolo della rassegna di “Scena Teatro” dedicato ai vent’anni della sua fondazione

Scritto e diretto da Antonello De Rosa, lo spettacolo vedrà in scena, oltre lo stesso attore e regista teatrale, gli attori Margherita Rago e Renato Rescigno.

Testo che ha visto diversi debutti in città ed anche nella capitale (le ultime volte, rispettivamente, in occasione delle Rassegne “Il Gioco serio del Teatro” e presso i Giardini della Filarmonica di Roma), “Cocco di mamma” si presenta come scrittura scenica dai toni forti e drammatici pensata da De Rosa che ha trovato ispirazione nelle opere dei drammaturghi della scuola napoletana: Peppe Lanzetta, Annibale Ruccello, Enzo Moscato e Francesco Silvestri. “Vite messe al mondo, offese ed umiliate, che si cullano in silenzi rumorosi” – spiega De Rosa– “Spettri inquieti mai guariti da ferite inferte dal passato. Anime lacerate da una figura che dovrebbe donare amore e protezione secondo natura che in alcuni casi si trasforma in carnefice. Bambini ai quali è stato impedito di diventare adulti e di coltivare valori ed ideali”.

Per questa rappresentazione De Rosa sceglie una scenografia essenziale e pressoché vuota, puntando su atmosfere di luci ed ombre ed affidando alla sola parola e alla gestualità ogni espressione. La musica sostiene il dialogo tra toni acuti e cupi. 

“Cocco di Mamma” è lo specchio di una realtà morbosa, a tratti malata che fa eccezione in un rapporto madre-figlio” – sottolinea l’autore – “Ho voluto introdurre i dialoghi dei grandi autori appartenenti alla drammaturgia teatrale per coglierne la potenza così da rimarcare i sentimenti trascendenti di ossessione e possessione. L’intenso e complicato rapporto viene evidenziato sulla scena da dialoghi drammatici e, al contempo, esilaranti. Un testo che impersona e rappresenta i tanti e mutevoli, troppo, volti e sensazioni  di madri – troppo inserite in contesti sociali che strozzano la felicità e la salute mentale e fisica dei propri figli. Monologhi e dialoghi che il regista De Rosa scrive con finezza e che vengono magistralmente resi dagli attori che già precedentemente,  in “Traccia di Mamma”, hanno potuto percorrere una strada, attraverso il monologo dell’attore-regista, della ferocia esistenziale dei personaggi ruccelliani.  Il biglietto è di euro 12. Per le prenotazioni e’ possibile contattare il numero 392 271 0524 o il Botteghino del Teatro Nuovo al numero 089 22 0886.

image_printDownload in PDF