Ven. Giu 21st, 2024

Cava dei Tirreni. Aumento delle aggressioni ai dipendenti comunali

la CISL FP di Salerno chiede interventi immediati

La Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori Funzione Pubblica (CISL FP) di Salerno ha sollevato un’allarmante questione riguardante l’aumento delle aggressioni ai dipendenti comunali del Comune di Cava de’ Tirreni. In un comunicato ufficiale datato 8 febbraio 2024, la CISL FP ha espresso profonda preoccupazione per la frequenza e l’escalation degli episodi di violenza nei confronti del personale dipendente, evidenziando la necessità di adottare misure concrete per garantire la sicurezza sul luogo di lavoro.

L’ultimo episodio di aggressione, accaduto proprio in quella giornata, ha coinvolto un operatore dell’Unità Operativa dello Stato Civile ed Anagrafe. Questo ennesimo evento si inserisce in un contesto più ampio di carenza di personale e carichi di lavoro eccessivi, che i dipendenti comunali sono costretti ad affrontare quotidianamente. La CISL FP ha ribadito la sua solidarietà verso il lavoratore coinvolto e ha sottolineato l’importanza di una risposta tempestiva e concreta da parte delle istituzioni competenti.

Il comunicato evidenzia anche il quadro normativo vigente che impone al datore di lavoro l’obbligo di garantire la sicurezza e il benessere psicologico dei dipendenti sul luogo di lavoro. Tuttavia, i recenti episodi di violenza rappresentano segnali inequivocabili della presenza di situazioni di rischio o di vulnerabilità che richiedono l’adozione di misure preventive adeguate.

In risposta a questa emergenza, la CISL FP ha richiesto un incontro urgente con le autorità del Comune di Cava de’ Tirreni per discutere e implementare un “Piano di Prevenzione e Sicurezza” mirato a proteggere i lavoratori da future aggressioni. Tra le proposte avanzate dalla CISL FP ci sono l’istituzione di un gruppo di monitoraggio sulla sicurezza e la prevenzione delle aggressioni, l’implementazione di sistemi di accesso controllato per l’utenza, la presenza di personale di vigilanza, l’installazione di sistemi di videosorveglianza, l’attivazione di numeri di emergenza e la formazione del personale sulla gestione dei rischi, nonché l’assistenza psicologica per le vittime.

La richiesta della CISL FP riflette la necessità di affrontare con determinazione e responsabilità una situazione che mette a repentaglio la sicurezza e il benessere dei lavoratori comunali. È fondamentale che le istituzioni locali adottino misure immediate e concrete per garantire un ambiente di lavoro sicuro e protetto per tutti i dipendenti, affinché possano svolgere le proprie mansioni con serenità e dignità.

In conclusione, il comunicato della CISL FP di Salerno rappresenta un appello urgente alle istituzioni affinché prendano seriamente in considerazione la questione delle aggressioni ai dipendenti comunali e adottino le misure necessarie per prevenirle e contrastarle efficacemente. La tutela della sicurezza e del benessere dei lavoratori deve essere una priorità assoluta per ogni amministrazione pubblica, e solo attraverso un’immediata azione congiunta sarà possibile garantire un ambiente di lavoro sicuro e rispettoso per tutti.

Nella foto: Comune Cava dei Tirreni_Esterno della sede dei servizi demografici

Redazione Campania

image_printDownload in PDF