Gio. Feb 22nd, 2024

Salerno. La Compagnia dell’Arte in scena con “Pinocchio, ragazzo fortunato”

In scena Domenica 15 Gennaio presso il Teatro delle Arti alle ore 11, 17.00 e 19.15

Di Stefano Pignataro

Rivivono le (dis)avventure di un impertinente “pezzo di legno” che nel suo percorso cercherà di diventare un vero e proprio ragazzo fortunato. Protagonisti in questo spettacolo s la marionetta collodiana più famosa di tutti i tempi, ma al centro dell’avvincente racconto delle mille peripezie di Pinocchio non mancheranno gli incontri con tutti i personaggi che ruotano intorno a lui e che faranno vivere allo spettatore situazioni sempre nuove, avvincenti e divertenti.

Sullo sfondo del rocambolesco turbinio dei bizzarri personaggi, una storia d’amore. tenace, travolgente, incondizionato: quello che lega Geppetto a Pinocchio, suo burattino, sua creazione ma soprattutto suo “figliuolo”; l’amore universale di un padre verso un figlio, che continua ad esistere nonostante le marachelle, le bugie, le separazioni.

È la sinossi di “Pinocchio, Ragazzo fortunato”, spettacolo della Compagnia dell’Arte inserito nella Rassegns “C’era una volta 11” e che andrà in scena Domenica 15 Gennaio presso il Teatro delle Arti alle ore 11, 17.00 e 19.15 e che vedrà in scena Mauro Collina, Gianni D’Amato, Chiara D’Amato, Cristina Mazzaccaro e lo stesso regista, Antonello Ronga. Uno spettacolo coreografato da Fortuna Capasso e Davide Raimondo  e dal Professional Ballet di Pina Testa , le scenografie di Francesco Maria Sommaripa,  le scenografie video di Marcello De Martino, l’audio luci di Gfm Service, i costumi di Paolo Vitale.

“Reduci dal successo di “Peter-il Musical della fantasia” inserito nella rassegna “Fiabe per luci d’artista, siamo pronti per affrontare il nuovo anno per la Compagnia dell’Arte, sempre grati al nostro pubblico che da 11 anni ci sostiene e ci dimostra tutto il suo affetto-afferma il regista Antonello Ronga-“Pinocchio-ragazzo fortunato” è un prodotto completamente originale,  nato  quando ho deciso di unire la favola di Collodi con le musiche di quello “scavezzacollo” di Lorenzo Cherubini in arte Jovanotti, chissà, forse un vero Pinocchio moderno. Uno spettacolo realizzato con lo stile della Compagnia, che fonde e mescola la trama con elementi di riadattamento proprie di chi studia e sviluppa un’idea che si trasforma nella scrittura. 5 attori per vivere una storia emozionante che susciteranno risate e commozione. Vivremo, dunque, un’ora di avventure incredibili- Siamo quasi al giro di boa della Rassegna-continua Ronga-ci separano altri due imperdibili appuntamenti per chiudere in bellezza questo undicesimo anno nuovo insieme. Grazie sempre al gruppo di allievi attori e ballerini che fanno in modo che ogni spettacolo si riempie di energia positiva e bella”.
Foto di ©Ilaria Rossi

Stefano Pignataro
Sezione Cultura
Vice coordinatore nazionale Polis SA magazine

image_printDownload in PDF