Dom. Giu 23rd, 2024

Il Ponentino-N° 4

N°4 del 10/12/2021. Periodico online di informazione di Pegli e del Ponente, allegato a Polis SA Magazine. A cura di PSAM-Redazione Liguria e Circolo Culturale Norberto Sopranzi Pegli

Pages: 1234 5 678910111213141516

Eventi

Pegli, inaugurata la prima “panchina europea” genovese

Il progetto, realizzato in più di trenta città in diverse province italiane, vede nella panchina di Pegli la prima della città di Genova, ne arriveranno altre altre ne arriveranno a Ponente: a Pra’ in piazza Bignami e a Voltri in via Rubens (balconata delle bandiere)

di Antonello Rivano

Sabato 4 dicembre è stata inaugurata la prima “panchina europea” di Genova, sul lungomare di Pegli presso il Molo Torre. Alla presenza del Presidente del Municipio VII Genova Ponente, Claudio Chiarotti, che ha patrocinato l’iniziativa, delle associazioni promotrici e dei tanti cittadini.

Il progetto parte dalla volontà di alcuni ragazzi della Gioventù Federalista Europea che, in seguito all’imbrattamento con simboli neonazisti di una panchina europea realizzata a Lecco, hanno deciso di attivare una raccolta fondi per ripristinarla e diffondere il progetto in più città possibili.

Per iniziativa dei giovani federalisti il progetto “panchine europee” è già stato realizzato in più di trenta città in diverse province italiane (Ancona, Pesaro e Urbino, Lecco, Monza e Brianza, Latina, Trento, Modena, Salerno, Avellino, Bergamo) e si sta estendendo in altre regioni.


Le panchine europee vogliono ribadire e affermare il legame fra l’Italia e la Unione Europea, con l’obiettivo di condividere i valori della pace e della solidarietà che sono alla base del progetto europeo e per accompagnare in questo periodo la partecipazione dei cittadini alla Conferenza sul Futuro dell’Europa“. Questo quanto dichiarato in una nota dagli organizzatori e ribadito negli interventi durante la cerimonia dell’inaugurazione.


Dopo Il taglio del nastro da parte di Claudio Chiarotti-Presidente Municipio VII Ponente (vedi video in fondo all’articolo) che ha fatto il discorso iniziale, sono intervenuti:

Silvia Brocato-Assessore di Cultura e Formazione, Biblioteche, Scuole Vespertine, Pari opportunità e Politiche femminili, del Municipio VII Ponente

Piergiorgio Grossi-Segretario regionale Movimento Federalista Europea Genova,
Desi Silvar-Presidente AICRR Regione Liguria

Debora Strani-Coordinatrice progetto “Panchine Europee in ogni città”

Luca Bonofiglio-Comitato Una Piazza Per Pegli

Laura Michelini-Comitato Pegli Bene Comune
Silvia Brocato, assessore municipale alle Pari Opportunità ha commentato: “Credo fortemente nell’Europa, occorre però lavorare e lavorare molto affinché, tutti gli stati membri divengano solidali, e maggiormente responsabili. Per questo quando il Movimento Federalista Europeo di Genova e della Liguria e l’Associazione Italiana per il consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa, si sono rivolte al Municipio per inaugurare la prima panchina europea a Genova, abbiamo accolto con entusiasmo la richiesta. La nostra scelta è caduta su molo Torre, perché da lì si guarda il mare. E dal mare e nel mare l’Europa per molti è la terra promessa”.

Debora Striani, referente del progetto, ha affermato: “L’iniziativa ha una triplice finalità. Portare i simboli dell’Unione europea sul territorio, per ricordare che tutti noi siamo cittadini europei. Informare e stimolare la cittadinanza, durante l’evento di inaugurazione, su quelle contraddizioni e tematiche europee che incidono quotidianamente sul nostro presente e futuro, ma che difficilmente trovano spazio nel dibattito pubblico. Riqualificare un’area della città“.

Taglio del nastro e intervento di Claudio Chiarotti, Presidente Municipio VII Ponente

l segretario Mfe Marco Villa ha dichiarato: “Gli avvenimenti di questi ultimi anni (pandemia, crisi ambientale, crisi economica) ci dimostrano che tutti noi condividiamo con gli altri cittadini europei gli stessi problemi: siamo parte di un’unica comunità di destino. La panchina rappresenta un simbolo della nostra cittadinanza europea. La risposta che l’Unione europea ha dato alla crisi dovuta alla pandemia attraverso il piano Next Generation EU, meglio noto come Recovery Plan, è la dimostrazione che uniti si possono affrontare meglio le crisi”.

Così i comitati Una Piazza Per Pegli e Pegli Bene Comune: abbiamo partecipato attivamente anche noi. Abbiamo aderito al progetto, per riaffermare il valore della comune cittadinanza europea e animati dallo spirito di valorizzare, recuperare dal degrado e riqualificare gli spazi pubblici al fine di migliorare l’accessibilità, il decoro e l’attrazione del territorio per i cittadini e speriamo anche per i turisti!

Il progetto va avanti grazie alle donazioni dei cittadini, per questo motivo è importante donare utilizzando il seguente link: https://gofund.me/1399ed99.


Pages: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16

image_printDownload in PDF

9 thoughts on “Il Ponentino-N° 4

  1. Molto interessante. Spazia tra gli argomenti più disparati. È un riferimento costante e per i pegliesi e non.

  2. Bellissima poesia ” Pegli per me”…traspare tutto l amore verso questa perla del Ponente che abbiamo la fortuna di abitare…preserviamola!!

  3. Ciao Marco, trovo il periodico davvero interessante, ricco d’informazioni, spunti, riflessioni e curiosità. L’angolo della musica, della poesia, del cibo, dei racconti, sono ottimamente incastonati alle notizie del territorio e agli appuntamenti culturali locali. Ottimo il tuo articolo sulle ditte e imprese liguri delocalizzate e sui ritardi infrastrutturali che hanno provocato un depauperamento per l’intera collettività. Il periodico è un fiore all’occhiello che mancava nella nostra Liguria. Grande Marco, un abbraccio e un vivido grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *