Lun. Lug 22nd, 2024
Divisi" e "tutti assieme appassionatamente

Palazzo Ghigi

Lettere all’ Italia. I divisi, i riuniti e la zona rossa “light”

Lettera, tra il serio e il faceto, all’Italia. Tra italiani “divisi” e politici
“riuniti” mentre la zona rossa a Sanremo, diventa Light

Italiani sempre più divisi, i politici riuniti e una zona rossa “light”. Breve viaggio epistolare tra italiche contradizioni

Di Antonello Rivano

Carissima Sig.ra Italia.

E’ già un po’ che non le scrivo, se non vado errato circa un anno. Un anno può essere tanto o forse poco, dipende molto dai punti di vista.

Non è successo poi molto, il Covid è sempre in circolazione e noi sempre più divisi.

Divisi, appunto, mia bella Signora. Divisi fra destra e sinistra, pro e contro, cauti e imprudenti, buoni e cattivi, anche se sembra che i buoni siano sempre meno.

Anche Sanremo divide, non il santo…il festival.

C’è chi lo vorrebbe a tutti i costi e chi invece ne farebbe volentieri a meno. Chi scrive fa parte, senza ombra di dubbio della seconda stirpe di persone. Correre il rischio di rivedere, per il secondo anno consecutivo, le “performance di Achille lauro non è in cima alla lista dei miei desideri. Pensi, Signora mia, che sarà ospite fisso “tutte le sere”.

Divisi" e "tutti assieme appassionatamente
-Achille Lauro a Sanremo 2020-

Che poi, con la crisi che c’è, a tutti i livelli, fra gli operatori dello spettacolo, forse un anno sabatico non sarebbe dispiaciuto a nessuno, specie se quei soldi fossero serviti per produrre programmi più decenti rispetto al palinsesto attuale di Mamma Rai.

Intanto però, da domani e sino al 5 marzo, Sanremo, la città, sarà in Zona Rossa a causa dell’aumento dei contagi da Covid19. Toti, il governatore della Liguria, da buon creativo, si inventa però una “Zona Rossa Light”.

Le chiusure saranno limitate, a differenza delle classiche Zone Rosse, alle sole scuole. Tenuto conto che la kermesse canora, fonte di potere, profitti pubblicitari e tornaconti personali, si terrà tra il 2 e il 6 marzo, è lecito pensare che il “light” sia pensato più per non limitare questa che per la salute dei cittadini.

Ci si divide anche per il Vaccino antiCovid. Tra Vax e NoVax, che potrebbero sembrare entrambi nomi di lassativi, ma non lo sono, anche se i secondi potrebbero sortire lo stesso effetto.

Pensi che dopo un anno di Pandemia, con 2,45 milioni di vittime e 111 milioni di contagi in tutto il mondo,  95.718 vittime in Italia, c’è ancora chi pensa che sia tutta una montatura.

Ecco, siamo sempre divisi tra imbecilli e chi ancora ragiona.

Divisi" e "tutti assieme appasionatamente
-Il Presidente del Consiglio Mario Draghi-

Chi ci ha invece sorpreso sono i politici, che sono andati in controtendenza. Si mia meravigliosa Signora, quelli ora sono “tutti assieme appassionatamente”. E siccome siamo appena usciti dal Carnevale, possiamo dire che tra di loro c’è chi la maschera l’ha messa e chi se l’è tolta, anche se poi sotto ne aveva un’altra.

Ora, al governo, c’è di tutto un pò, e chi voleva il Mes ora non lo vuole più, chi voleva abolire l’euro adora il suo protettore…e di migranti parla sempre meno. Il “movimento” sta in parte all’opposizione di se stesso, visto che siede anche sugli scranni governativi.
Draghi per Salvini è “Leghista”, per Grillo un “Pentastellato” per Renzi un “Salvatore” (il suo).

E dire che noi pensavamo che di “uno e trino” ci fosse solo Dio.
Non mi dilungo oltre e cordialmente la saluto

Devotamente suo.
Antonello Rivano

Lettere all’Italia già pubbicate:

Il vuoto tra le braccia

Da Morgan al paziente zero

Saremo a Sanremo

Del perché i ragazzi attraversano la strada


Articoli Recenti

Articoli 2021

Febbraio 2021
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728

Archivi 2021

image_printDownload in PDF

1 thought on “Lettere all’ Italia. I divisi, i riuniti e la zona rossa “light”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *